Commozioni cerebrali

Che cos’è una commozione cerebrale?

Una commozione cerebrale è un tipo di lesione cerebrale traumatica causata da una rapida accelerazione del cervello. Commozioni cerebrali sono spesso il risultato di un colpo diretto alla testa, ma può anche derivare da qualsiasi colpo al collo, viso o corpo che pone una forza di rotazione sul cervello. I sintomi, che includono mal di testa e problemi con concentrazione, memoria ed equilibrio, sono solitamente temporanei.

Probabilmente hai sentito parlare di atleti che hanno una commozione cerebrale e hanno bisogno di sedersi fuori una partita o anche il resto della stagione. Ma le commozioni cerebrali capitano anche a molti non atleti. Infatti, milioni di bambini hanno una commozione cerebrale ogni anno. La maggior parte dei bambini si riprende completamente entro diverse settimane.

Quanto dovrebbero essere preoccupati i genitori per le commozioni cerebrali?

Se pensi che tuo figlio possa aver subito una commozione cerebrale, è importante cercare subito un trattamento. Anche se la lesione o i sintomi sembrano minori, devono essere controllati da un medico. La maggior parte delle commozioni cerebrali non causano perdita di coscienza. In alcuni casi, un bambino che sembra bene in un primo momento svilupperà i sintomi più tardi.

Se il bambino presenta uno dei seguenti sintomi, rivolgersi immediatamente alle cure di emergenza:

  • il sangue o i fluidi esce il loro naso o le orecchie
  • i sintomi di una crisi
  • perso la coscienza (svenire)
  • peggioramento mal di testa
  • vomito ripetuto
  • problemi di respirazione
  • difficoltà a camminare o in piedi
  • un cambiamento nelle dimensioni della pupilla (uno è più grande dell’altro, o entrambi sono insolitamente grandi)
  • macchiatura parole o parlare dei problemi
  • evidente ecchimosi o un urto grande ovunque sulla testa

la Maggior parte dei bambini, se la loro commozioni cerebrali sono gestiti correttamente e evitare situazioni di rischio, fino a quando non hanno completamente recuperato, sarà raffinato. In genere, i bambini si riprendono completamente da commozioni cerebrali legate allo sport entro 10 giorni. La maggior parte riacquista la normale funzione cerebrale e fa altrettanto bene a scuola e nello sport come prima. Tuttavia, alcuni pazienti impiegano mesi per riprendersi completamente. I bambini che ricevono una seconda commozione cerebrale prima di riprendersi completamente dal primo sono a rischio di gravi problemi a lungo termine.

Quali sono i problemi a lungo termine di una commozione cerebrale?

Il problema a lungo termine più comune è il recupero ritardato o incompleto. Questo può accadere dopo più commozioni cerebrali, o quando un bambino ha un’altra commozione cerebrale prima di riprendersi completamente da una precedente. In alcuni casi, le commozioni ripetute possono causare un massiccio gonfiore del cervello e danni cerebrali permanenti. Tali casi sono estremamente rari, tuttavia.

Recentemente, qualcosa chiamato encefalopatia traumatica cronica (CTE) è stato descritto in atleti professionisti, come lottatori e giocatori di calcio. Dopo molteplici commozioni cerebrali, hanno continuato ad avere una grave depressione e lotta con la memoria e le attività di base della vita quotidiana. Boston Children’s Hospital sta conducendo uno studio quinquennale su ex giocatori di football NFL che mira a far luce sulla salute neurologica a lungo termine di questi giocatori. Crediamo che questo studio ci aiuterà a sviluppare metodi di trattamento e prevenzione migliori per gli atleti di tutte le età.

Chi è a maggior rischio di problemi a lungo termine dopo una commozione cerebrale?

Le persone che hanno già subito una commozione cerebrale sono a maggior rischio di commozioni cerebrali successive. È probabile che gli effetti si accumulino, in altre parole, ogni commozione cerebrale causa sintomi più gravi e richiede tempi di recupero più lunghi.

Se il bambino ha una sola commozione cerebrale, probabilmente non vedrete un cambiamento nelle loro capacità fisiche o intellettuali. Se hanno più commozioni cerebrali, aumenta il rischio di cambiamenti a lungo termine. Ogni bambino è diverso, tuttavia, e non c’è modo di sapere quando un dato bambino sperimenterà effetti a lungo termine. Alcuni bambini hanno cinque o sei commozioni cerebrali senza cambiamenti misurabili a lungo termine nelle loro capacità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *