Dolore familiare: 11 Cose che accadono quando dormi con il tuo Ex

Hai giurato a te stesso che non avresti mai ceduto. Ti sei convinto che eri abbastanza forte per resistere alla tentazione, eppure a volte, l ” amore che hai per qualcuno è semplicemente troppo resistente.

Quell’amore scorre ancora nelle tue vene e respiri ancora il crepacuore, che il sorriso che indossi lo nasconda o meno.

A volte, tutto ciò che serve è il testo che hai detto che non avresti mai risposto. A volte, ci vuole vedere la sua faccia in una stanza affollata. A volte, non ci vuole nulla perché quella forza che ti ha guidato a lui in primo luogo ti porta a lui di nuovo.

Quindi, ti arrendi.

Si cammina in un luogo familiare — tranne che non è affatto familiare. Per chiunque altro, può sembrare che i mobili siano gli stessi, i cuscini sono proprio come dovrebbero essere e le pareti sono silenziose alle loro orecchie, ma non per te.

Noti i piatti sporchi e ti chiedi chi sta cucinando per lui se non tu. Noti gli asciugamani che gli hai comprato perché era troppo pigro e ti chiedi chi ha usato.

Guardi la TV e ti chiedi se ha ancora gli stessi spettacoli sul DVR. Si prende in un mondo completamente diverso in un paio di passi.

Ma, è la camera da letto che ti uccide. Ti uccide perché sai che c’erano altri che se ne sono andati da quando l’hai fatto. Ti uccide perché è esattamente lo stesso, ma non sembra come a casa. Ti uccide perché le lenzuola odorano come la maglietta che hai finalmente avuto il coraggio di buttare via.

Ti uccide, ma continui a camminare.

Dormire con il tuo ex è una di quelle cose che tutti ti mettono in guardia. Ti avvertono per una buona ragione, ma a volte, l’amore non ascolta.

Così, abbiamo deluso le nostre pareti di delusione e sorridiamo agli occhi di quelli che ci hanno deluso. Sorridiamo, cercando qualcosa che vedevamo e poi li lasciamo cadere dentro di noi come se nulla fosse mai accaduto.

Ecco cosa succede quando dormi con il tuo ex:

1. Il bacio è il tuo sapore preferito, ma manca qualcosa. Baci più forte, come se stessi cercando di riversare i ricordi delle tue vite nel suo cuore.

2. Ti dimentichi della tua rottura. Tutto quello che puoi pensare è il modo in cui le sue mani si sentono contro il tuo corpo.

3. Improvvisamente, ci si sente come se fossi tornato indietro nel tempo e tutto è esattamente come dovrebbe essere. Ci sono gli stessi istinti a cui ti sei abituato e la stessa parte del telaio del letto per cui ti afferra. Ci si perde nella somiglianza.

4. I ricordi filtrano attraverso il tuo cuore e giocano dietro i tuoi occhi. Ci si sente bene a tenere su di lui, perché in passato, non hai mai pensato che avresti dovuto lasciar andare.

5. E poi, è finita.

6. Poi, inizia il silenzio. Certo, le parole possono riempirlo, ma non sentirai mai le parole che vuoi sentire. Sei sordo alle chiacchiere.

7. Le cose finiscono. Tu farai di tutto per restare; lui farà di tutto per andarsene.

8. Ti convinci di aver visto uno sfarfallio nei suoi occhi, che questo era più che fogli tortuosi e bisogni a lungo soddisfatti.

9. Lentamente, si inizia a mettere il muro di nuovo come si nota lo straniero prima di voi. C’è il corpo riconoscibile con le lentiggini sulla spalla, ma un’anima non si può raggiungere.

10. Allora, vestiti. Indossi vestiti puliti ma senti già la sporcizia del rimpianto che affonda. Si tenta di agire fresco quando tutto quello che vuoi fare è avere la tua foto sul comodino, dove appartiene.

11. Allora vattene.

E così va. Riproduci ogni momento nella tua mente; lo sai meglio dei testi della tua canzone preferita. Si cerca un segno – qualsiasi segno – che significava qualcosa di più. Ci pensi fino a quando non impazzisci, ma lo ripeti finché non trovi finalmente il segno per cui stavi cercando.

Lo trovi quando vai a dormire e non c’è bisogno di condividere le copertine. Lo trovi quando ti svegli e non c’è una seconda tazza di caffè da versare.

Lo trovi quando ridi al lavoro e lui non è lì per scrivere la battuta. Lo trovi quando guidi e non girare per la sua strada. Lo trovi nella tua compagnia.

La risposta, per essere schietto, è che non ti ama veramente. Può far male quando si lascia affondare in, ma oh, quanto sei fortunato.

Sei fortunato perché non sei bloccato a dare il tuo cuore a qualcuno che non ti meritava, e se qualcuno è mai disposto a lasciarti, sicuramente non ti merita.

Ci sarà qualcuno che rimarrà con te fino alla fine dei tuoi giorni, combattendo ogni giorno per mantenere un sorriso sul tuo viso. Questa persona non ti lascerebbe mai andare. Anziché, questa persona passerà ogni giorno dandovi più motivi per amarlo di più.

Puoi lasciare il tuo cuore sul materasso, ma alla fine, devi vedere la verità. Quelli che possono spezzarti non ti guariranno mai. Quelli che ti amano di più sono quelli che trovi dopo che guarisci te stesso.

Non piangere l’atto e non sguazzare nella tua vergogna, basta cedere. Sentilo. Fatelo uscire. Vai avanti. Ama te stesso tanto quanto lo amavi e alla fine, vedrai tutto in una luce diversa.

E non avrai più bisogno di lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *