il Cancro del Colon Sintomi Simili in Diversi Gruppi di Età

Cancro del Colon Sintomi Simili in Diversi Gruppi di Età

8 aprile 2011

Cari Mayo Clinic:

Sono i sintomi e le cause del cancro del colon nelle persone nel loro 30s e 40s diverso i sintomi e le cause del cancro del colon nelle persone anziane?

Risposta:

I sintomi del cancro del colon sono simili nelle persone più giovani e anziane. Poiché la grande maggioranza dei tumori del colon si verifica nelle persone di età superiore a 50, tuttavia, la malattia può passare inosservata in coloro che sono più giovani fino a quando il cancro è più avanzato. Lo screening tempestivo per le persone ad alto rischio di cancro del colon, insieme a una rapida valutazione di eventuali sintomi preoccupanti, è fondamentale per la diagnosi precoce e un trattamento efficace per il cancro del colon.

In molti casi, la causa esatta del cancro del colon non può essere identificata. L’età è il fattore più significativo che può aumentare il rischio di una persona di sviluppare la malattia. Circa il 90% delle persone con diagnosi di cancro al colon ha più di 50 anni. Tuttavia, una varietà di fattori ereditari e ambientali può anche aumentare il rischio di una persona. Quando la gente ottiene il cancro del colon nel loro 30s o 40s, i fattori ereditari sono più probabili essere la causa. I disturbi ereditari, come la poliposi adenomatosa familiare e la sindrome di Lynch (cancro del colon-retto ereditario non poliposi), sono rari ma possono aumentare sostanzialmente il rischio di cancro del colon. Qualsiasi individuo, indipendentemente dall’età, ha anche maggiori probabilità di sviluppare il cancro del colon se un genitore, un fratello o un bambino ha avuto la malattia.

Oltre all’età e alla storia medica familiare, i fattori di rischio per il cancro del colon includono l’essere afro-americani; avere una condizione infiammatoria intestinale, come la colite ulcerosa o il morbo di Crohn; mangiare una dieta ricca di grassi; essere inattivi; obesità; fumo; uso di alcol pesante; e avere il diabete.

Diagnosticare il cancro del colon nelle sue prime fasi, prima che si manifestino i sintomi, può aumentare significativamente le probabilità che il cancro possa essere trattato con successo. Esistono diverse opzioni per lo screening del cancro del colon, tra cui colonscopia, colonografia TC (colonscopia virtuale), esame del sangue occulto fecale, clistere di bario sigmoidoscopico flessibile e test del DNA delle feci. Poiché la maggior parte dei tumori del colon si verificano nelle persone anziane, lo screening di routine in genere non inizia fino all’età di 50 anni. Per quelli con fattori di rischio genetici, una storia familiare positiva di cancro del colon o altri fattori di rischio significativi, lo screening di solito inizia un decennio prima all’età di 40 anni.

Gli studi sulla popolazione mostrano che i tumori del colon si verificano a tassi crescenti nelle persone di età inferiore ai 50 anni. I casi nelle persone più giovani rappresentano ora più del 10% di tutti i tumori del colon. Fattori ambientali, cambiamenti nella dieta e nello stile di vita e la tendenza nazionale verso l’obesità possono contribuire a questo aumento. Inoltre, il cancro del colon ad esordio più giovane sembra influenzare gli afro-americani più spesso di altri gruppi.

I sintomi più comuni del cancro del colon sono sanguinamento rettale e crampi addominali inferiori. Altri sintomi rivelatori possono includere un cambiamento nella consistenza delle feci, costipazione, diarrea o perdita di peso. Gli esami del sangue che rivelano l’anemia di nuova insorgenza possono spesso segnalare la presenza di un tumore del colon.

Sfortunatamente, il cancro del colon spesso non è considerato una causa di tali sintomi nelle persone di età inferiore ai 50 anni. Di conseguenza, la diagnosi del cancro del colon può essere ritardata. Le statistiche mostrano che il cancro del colon tende ad essere diagnosticato nelle fasi successive nei giovani. Pertanto, è molto importante per chiunque manifesti sintomi di cancro al colon — in particolare sanguinamento rettale e crampi addominali inferiori persistenti — consultare un medico, indipendentemente dall’età.Per maggiori informazioni, consulta la nostra informativa sul trattamento dei dati personali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *